Luglio 2019: ASLSK #4 Pacific Theter of operations

  

   

                     

 

 

 

 

 

 

PROVA SUL CAMPO

Prova sul campo rappresenta "la voce" dei soci A.S.G.S. in merito a vecchie e nuove simulazioni che il mercato dei board-wargames offre. Una serie di pagine dove poter trovare piccole recensioni e/o resoconti di partite sui board-wargames che vengono giocati dal gruppo.  Siamo sempre alla ricerca anche di collaboratori; se volete inviare articoli su giochi che amate e conoscete, contattate l'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A partire dal gennaio 2018 si pubblicheranno 2 titpi di recensione sul Mensile: PLAYTEST  EFFETTIVO e POTENZIALE DINAMICO

Il PE è una recensione basata su partite giocate; sarà quindi approfondita e potrà avvalersi di valutazioni anche da parte di altri giocatori/collboratori.

Il PD è una recensione basata sulla "percezione del potenziale dinamico" del gioco. Piazzamento di mappe e pedine, verifca dell'ambientazione e ricostruzione storica, lettura delle regole; in pratica si "legge il gioco" invece che giocarlo. E' l'approccio tipico del collezionista di board-wargame..............

 

GiCi58

 

 

 

 

 

 



  POTENZIALE DINAMICO

 

 MMP 

   


 

La scatola

Scatola di piccole dimensioni, titpica dello stile ASLSK, con il fronte che raffigura un soldato giapponese stilizzato e che impugna una spada! Il retro è pieno zeppo di notizie per coloro che ancora (!!!???) magari non conoscono il sistema .............

 

Mappa

Tre le mappette, clasiche, offerte nella scatola e direi quasi simili a tante altre che ASLSK ha già nelle precedenti scatole e/o moduli. Di queste la più interessante appare essere la "n", piena di esagoni foresta; probabilmente saranno giocati su tale mappa le battaglie nella giungla...............

 

Pedine, counters

Due i set di pedine. Molte le unità americane, fra le quali i Marines, e non tante le unità giapponesi! Markers a sufficienza, si spera......, e una ventina di mezzi corazzati sia US sia Giapponesi completano la dotazione.

 

Tabelle

Una sola doppia tabella raccoglie tutto quanto necessario a risolvere movimenti, trasporti, combattimenti. Chiare, a colori, oramai un elemento classico del sistema.

 

Dadi, 2 D6

 

 I materiali del gioco

Regolamento

Il regolamento rappresenta forse il punto di forza del modulo! In pratica è un prodotto simile a quello della scatola Decision at Elst, ottimo modulo storico.......,  con aggiunta la parte relativa al teatro del Pacifico. Le regole specifiche del Pacifico sono evidenziate con fondello rosa, il che rende, come sempre, tutto molto più semplice per l'esperto o per il neofita del sistema. Gli esperti di ASL non tarderanno a riconoscere alcune delle regole che contraddistinguono i moduli Rising Sun o il più datato Code of Bushido, quali la carica Banzai! Poi il terreno tipico di questo tetaro di guerra, come i boschi che diventano giungla, i brush che diventano campi di bamboo, i frutteti ora palmeti ed infine i piccoli edifici in legno che qui si considerano capanne.

Ma la regola presente, che mi ha sorpreso, è quella numerata 8.3: Concealment!!!! Si, avete letto bene; quella che è una regola fondamentale del sistema ASL, cioè la possibilità di avere unità nascoste, spiegata in oltre 4 pagine del famoso Rulebook da 200 e più pagine........., viene offerta in questa scatoletta è spiegata in non più di 2 colonne!!!! Chiaro, è una versione "simple" della regola madre, ma essa conferma che un intero (o quasi....) ASL è possibile in forma semplice. Mesi fà ne discutevo con un amico, super esperto del sistema che mi evidenziava due delle regole base che in ASLSK sarebbero sempre state assenti: il concealment e il bypass (possibilità di attraversare gli esagoni anche uno dei lati se non ostruito da edifici o altro). Bhè, ora il primo è stato elaborato e sono convinto che in prossimi scenari o magari in un modulo storico dedicato allo Starter Kit, lo proporrà!

 

Scenari

8 gli scenari del modulo che spaziano da combattimenti a Guadalcanal, Burma e le Filippine. Non giocati dal sottoscritto ma di certo interessanti dato che fra gli autori si notano Perry Cocke e Brian Youse, nomi da tempo celebri fra gli appassionati.

 

Conclusioni

Che dire? Un prodotto che sarà super gettonato dagli "asldipendenti" e non solo. Gli Starter Kit sono assolutamente accessibili, belli e con possibilità di numerosi scenari. Immancabile nelle collezioni di parecchi di noi, quindi. CONSIGLIATO!!

 

 

 

Una breve valutazione di un grande esperto del sistema, Mario Aceto (già pubblicata su ASL Italia)

 

Eccolo qui! Finalmente tra le mie mani, che poi non è stata nemmeno troppo lunga l'attesa! Se la paragoniamo ai 10 anni di Haakee Pallee (ma come si scrive??) o ai 5/6 anni FKaC questi pochi mesi sono stati quasi un record :) Ma cosa ci troviamo dentro? Prima di tutto un bel regolamento che comincia ad essere corposo: oltre 30 pagine, ma scritte belle grandi e con chiare illustrazioni. Questo quarto capitolo arricchisce il sistema ASL SK con il teatro del pacifico. Alla fine della lettura avrete a che fare con le cariche Banzai, le perdite per step dei Giapponesi, conoscerete i Marines e sopratutto i punti di domanda (Concealment) che sono parte integrante del FULL. Due bei fogli di counter con Giapponesi, Marines e una manciata di cannoni e carri. Infine altri counters comuni per sostituire quelli dei primi SK che avrete sicuramente consumato. Potrete giocare otto scenari ambientati nel Pacifico, che sono un po pochini a mio giudizio; vi faranno assaporare i combattimenti tra le palme, nei fitti bamboo o nella più selvaggia giungla. per non parlare delle maledette grotte irte di trappole e nidi di mitragliartrici, ma imparerete ad amare i lanciafiamme :) Poi ci sono ben tre mappe, prevalentemente bosco, ovviamente. MA LO DEVO COMPRARE PER FORZA? Se lo SK vi piace, e parecchio, vale la spesa che affronterete. Se avete già tutto e lo SK non lo giacate mai, allora potrete risparmiare i 60€, o giù di lì, che la MMP vi chiede, che, diciamolo chiaramente, sono tantini, quasi il doppio dello SK3 ed ha solo una mappa in più, ma forse questo l'ho già detto tempo fa ;)
Un saluto e tirate basso!

 

 


Links utili

http://www.multimanpublishing.com/Products/tabid/58/ProductID/368/Default.aspx

 


 LIBRO DEL MESE

 

 
 

 

Castelfidardo è la battaglia negletta del Risorgimento italiano. Per svariati motivi questo combattimento non ebbe mai grossa celebrazione, eppure è un evento chiave della nostra storia. Nel settembre 1860, in piena epopea dei Mille, con Garibaldi a Napoli e Francesco II di Borbone rifugiato a Gaeta, la situazione era delicatissima. Tutta l’Europa guardava preoccupata agli eventi della penisola: si temeva un’ondata insurrezionale o la destituzione del papa. Prima che lo facesse qualche Paese straniero, fu il governo di Torino, guidato da Cavour, a prendere l'iniziativa. L’esercito sabaudo invase le Marche e l’Umbria, sconfisse i pontifici a Castelfidardo e raggiunse i garibaldini. Il risultato fu l'incontro di Teano: l’Italia tornava agli italiani.

I due autori del libro, che conosco da anni anche come ottimi giocatori di boarwargames oltre che wargames, hanno fatto un lavoro encomiabile. Il testo presenta una prima parte con le necessarie note storiche; si sviluppa poi nell'esame delle forze in campo ed infine presenta il dettaglio della battaglia, corredata da mappe ed immagini dell'epoca con aggiunte mappe dello scontro opera degli stessi.

E come già evidenzia Alessandro Barbero nella sua presentazione del testo, gli autori Montinaro e Morera riescono, grazie alle loro esperienze su innumerevoli partite su wargames, a far capire ai lettori cosa significava comandare unità dell'epoca e soprattutto combattere battaglie come quella di Castelfidardo.

Assolutamente consigliato!

 

comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO